MILANELLO: DERBY ALLE PORTE

Squadra sempre al lavoro a Milanello a due giorni dalla stracittadina

Squadra a Milanello questa mattina per il penultimo allenamento in preparazione del Derby: presenti a Milanello per assistere all’allenamento Paolo Maldini e Frederic Massara.

Gruppo in palestra dove ha svolto l’attivazione muscolare ed una serie di esercizi sulla forza, prima di uscire sul campo rialzato alle spalle degli spogliatoi per proseguire la fase di riscaldamento con un torello nel cerchio di centrocampo. A seguire la fase tattica dell’allenamento.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Milan 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

INTER-MILAN: MATCHDAY LIVE SU MILAN TV

Collegamenti, commenti e interviste: tutto in diretta dalle 19.15

Il Derby non è stata in modo particolare la specialità del Milan negli ultimi anni, ma la speranza che la ruota giri è sempre l’ultima a morire. Nonostante il vantaggio dell’Inter in classifica. Anche se, per la verità, nelle cinque partite del nuovo anno solare i rossoneri hanno fatto due punti in più dei nerazzurri: 11 a 9. Restano a favore dell’Inter, in ogni caso, i favori del fattore campo e del pronostico. Il Derby di Milano con tutta la sua storia e la sua tradizione resta il Derby per eccellenza in Italia e come tale verrà trattata dal Matchday live di Milan TV, con la conduzione guidata da Giorgia Palmas, apprezzatissima dal pubblico televisivo milanista e dagli abbonati al Club Channel.

Sempre insieme a Giorgia, Milan TV ha lavorato con grande attenzione per allestire le esclusive della sfida di domenica 9 febbraio. I fedelissimi del Club channel milanista ritrovano non solo l’appuntamento con Giorgia Palmas alla guida di un ricco e mirato Matchday live da uno studio in costante collegamento con San Siro, ma anche uno studio nuovo di zecca e ospiti di qualità. Prima del fischio d’inizio, spazio alle notizie esclusive ed ufficiali sulle formazioni delle due squadre e molto altro. Si parte alle 19.15 e si arriverà fino a ridosso del fischio d’inizio, con le immagini in diretta dallo stadio, l’intervista esclusiva realizzata in settimana a Milanello con Mateo Musacchio, oltre agli approfondimenti sulla conferenza stampa della vigilia di Stefano Pioli.

Durante il Derby, naturalmente, spazio all’immancabile commento di supporto e di tifo del Club channel con entusiasmo e passione, integrato dalle nostre grafiche di aggiornamento in tempo reale. Poco dopo le 22.30 si torna live con Giorgia Palmas e Luca Serafini per i commenti e l’interazione via WhatsApp e Twitter della nota trasmissione #AskSerafini, ma anche con le interviste esclusive a Mister Pioli e ai giocatori dalla zona Mix dello stadio di Milano. Infine, a seguire, la differita integrale della gara, per chi non avesse avuto la possibilità di guardarla in diretta o per chi volesse semplicemente rivivere tutte le emozioni di Inter-Milan.

BUON COMPLEANNO HAKAN!

Oggi Hakan Çalhanoğlu compie 26 anni: i nostri auguri

E sono 26! Oggi il nostro numero 10 Hakan Çalhanoğlu festeggia il suo compleanno. Alla terza stagione in rossonero, Hakan è arrivato dal Bayer Leverkusen nell’estate del 2017 e, durante questa stagione, con il Milan ha scollinato quota 100 presenze, condite da 17 gol e 24 assist. Giocatore polivalente, abile sia in mediana che nel tridente offensivo, Çalha può essere sicuramente una pedina importante per vivere un grande finale di stagione dopo un inizio complicato per tutti. Buon compleanno Hakan!

LA FIORENTINA SORPASSA IL MILAN: 2-1

Non basta il gol di Salvatori Rinaldi: va alla viola l’andata dei Quarti di Coppa Italia

La Fiorentina Women si aggiudica l’andata dei Quarti di finale della Coppa Italia femminile, vincendo 2-1 al Brianteo. Un risultato maturato nella ripresa: al vantaggio di Salvatori Rinaldi hanno risposto Guagni e Bonetti. Grande rammarico per le rossonere, soprattutto per aver subito la rimonta nel momento migliore; in particolare è costato caro il pareggio avversario, arrivato a brevissima distanza dal gol di Deborah su un errore difensivo da palla inattiva. Un vero peccato, vista anche la prestazione di volontà e sacrificio. Un verdetto casalingo negativo che, ovviamente, complica e non poco i piani per la sfida di ritorno, in programma il 26 febbraio a Firenze. Sarà difficile ma non impossibile, perché questa gara – come quella in campionato – ha dimostrato che il Milan se la può giocare. Ora sotto di nuovo con la Serie A: sabato, alle 12.00, la squadra di Mister Ganz affronterà il Tavagnacco in trasferta.

CREMONESE KO: DODICI DI FILA PER LA PRIMAVERA

Maldini e Colombo regalano a Giunti la 12° vittoria consecutiva: 1-2 alla Cremonese

Forse la più complicata delle dodici, ma per la Primavera è di nuovo vittoria: contro la Cremonese finisce 1-2 grazie alle reti di Maldini, poi espulso, e Colombo, alla quarta marcatura in due partite. Dodici vittorie consecutive, dunque, una striscia positiva inaugurata proprio all’andata contro i grigiorossi, con lo stesso risultato e la doppietta di Colombo. Dal 19 ottobre i rossoneri in campionato non si sono più fermati e ora conservano un vantaggio di 10 punti in classifica sulla SPAL, con 6 partite ancora da giocare. Sabato prossimo, 15 febbraio, il Milan Primavera sarà di nuovo impegnato in trasferta, stavolta contro il Parma, dopo il 6-0 dell’andata al Vismara.

LA CRONACA
I rossoneri passano in vantaggio al 10′ con il solito Daniel Maldini, bravo a finalizzare una bellissima azione corale. Pur senza brillare, la Primavera tiene il risultato ma la Cremonese colpisce una traversa con Spini su punizione a due in area. Al 44′ Maldini viene espulso dall’arbitro Collu. Rosso diretto e poco più tardi occasionissima per il pareggio: Bertazzoli dal dischetto sbaglia mandando di nuovo sulla traversa. Nella ripresa Giunti inserisce subito Oddi e Colombo, ed è proprio quest’ultimo a trovare il raddoppio al 38′ della ripresa. Per lui sesta rete stagionale a fronte di soli 135 minuti giocati: un gol ogni poco più di 22 minuti. Nel finale Sow accorcia le distanze di testa e Soncin salva il risultato con una gran parata.

ULTIMI DETTAGLI ALLA VIGILIA DEL DERBY

Rossoneri in campo a Milanello, domani la lista dei convocati per l’Inter

Ultimo allenamento a Milanello per i rossoneri in ottica Derby, prima della rifinitura di domani. Presenti per assistere al lavoro dei rossoneri Paolo MaldiniZvonimir Boban e Frederic Massara.

Squadra in campo alle 16.30 circa dopo aver svolto l’intera fase di riscaldamento in palestra; sul rialzato alle spalle degli spogliatoi il gruppo ha iniziato con un torello nel cerchio di centrocampo, proseguendo poi nel lavoro tecnico con una serie di esercitazioni su cross e tiri in porta.

Spazio poi alla parte tattica dell’allenamento. Esercitazioni sulle palle inattive e partitella su campo ridotto per chiudere l’impegno odierno. La lista dei convocati per il Derby verrà diramata domani.

Acquisto maglie calcio personalizzate online,maglia Milan personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

INTER-MILAN: I CONVOCATI ROSSONERI

I giocatori a disposizione di Mister Pioli per la stracittadina di stasera

23° giornata di Serie A, è tempo di Derby di Milano. A San Siro, stasera alle 20.45, si gioca Inter-Milan, quarta giornata del girone di ritorno. Dopo la rifinitura in mattinata, Mister Pioli ha diramato la lista dei convocati per la stracittadina di questa sera. Ecco, di seguito, tutti i rossoneri a disposizione per il match:

PORTIERI
Begović, A. Donnarumma, G. Donnarumma.

DIFENSORI
Calabria, Conti, Gabbia, Hernández, Kjær, Laxalt, Musacchio, Romagnoli.

CENTROCAMPISTI
Bennacer, Biglia, Bonaventura, Brescianini, Çalhanoğlu, Kessie, Paquetá, Saelemaekers.

10 CURIOSITÀ SU INTER-MILAN

Le statistiche verso il Derby di campionato a San Siro

Prima di far parlare il campo, parlano i numeri. Sarà un Derby speciale e importante, dove bisognerà lottare. Serviranno metterci gambe, testa e cuore. In attesa del fischio d’inizio, in programma alle 20.45, scopriamo 10 curiosità legate a Inter-Milan, 23° giornata di Serie A di scena San Siro:

SCONTRI DIRETTI

1- Sono 85 i Derby andati in scena in Serie A con l’Inter padrona di casa, per un parziale di 32 successi nerazzurri, 23 rossoneri e 30 pareggi.

STATO DI FORMA

2- Il Milan si presenta con una serie di imbattibilità di 5 match in Serie A (3V, 2N).

3- I rossoneri hanno vinto le ultime 2 trasferte di campionato. La squadra di Pioli, poi, a partire dallo scorso dicembre, è quella che ha conquistato più punti esterni (12) in Serie A.

4- Si sfidano due delle tre squadre che hanno blindato la porta per più gare in questa Serie A: 8 clean sheet a testa (alla pari dell’Hellas Verona).

INTER-MILAN: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Le scelte rossonere di Mister Pioli per il Derby di Milano a San Siro

A San Siro sono appena state annunciate le formazioni ufficiali del Derby. Dopo l’arrivo delle squadre allo stadio, sono arrivate anche le scelte degli allenatori. Da Kjær a Conti, da Rebić a Çalhanoğlu, fino a Ibrahimović: Mister Pioli se la gioca così. Ecco, nel dettaglio, gli schieramenti iniziali di Inter-Milan, 23° giornata di Serie A in campo alle 20.45:

INTER (3-5-2): Padelli; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Barella, Young; Lukaku, Sanchez. A disp.: Handanovic, Stankovic; Biraghi, D’Ambrosio, Ranocchia; Agoume, Asamoah, Borja Valero, Eriksen, Moses, Sensi; Esposito. All.: Conte.

MILAN (4-4-1-1): G. Donnarumma; Conti, Kjær, Romagnoli, Hernández; Castillejo, Kessie, Bennacer, Rebić; Çalhanoğlu; Ibrahimović. A disp.: A. Donnarumma, Begović; Calabria, Gabbia, Laxalt, Musacchio; Biglia, Bonaventura, Brescianini, Paquetá, Saelemaekers; Leão. All.: Pioli.

Arbitro: Maresca di Napoli.

MILAN BEFFATO NEL DERBY: 4-2 INTER

Da 0-2 a 4-2, a San Siro i rossoneri vengono rimontati nella ripresa

Mastica molto amaro il Milan nel Derby, perso 4-2 dopo essere stato in doppio vantaggio (2-0). Una rimonta che sa di beffa, non può essere altrimenti, visto il primo tempo di grande livello giocato. Decisivo, in negativo, soprattutto l’avvio di ripresa, nella quale l’Inter ha rimontato fino al pareggio nel giro di pochi secondi. A San Siro i gol di Brozovic, Vecino, De Vrij e Lukaku hanno sorpassato quelli di Rebic e Ibrahimović. La prestazione della squadra è stata ottima almeno per metà gara, ma nella seconda frazione i rossoneri hanno perso lucidità e convinzione, subendo troppo. Peccato, è stata un‘enorme occasione persa per rilanciarsi davvero in campionato. Servirà fare mea culpa, ripensare agli errori commessi e continuare a lavorare per crescere. Archiviata la 23° giornata di Serie A, il Diavolo rimane fermo a quota 32 punti in classifica. Adesso ci sarà di nuovo spazio alla Coppa Italia: giovedì 13, alle 20.45, a San Siro arriverà la Juve nell’andata della Semifinale. Vietato mollare.

LA CRONACA
Partenza feroce dei rossoneri, che al 9′ sfiorano il vantaggio: il destro di Çalhanoğlu, rasoterra e a incrociare, colpisce in pieno il palo. Reazione dei nerazzurri: al 19′ Godin svetta sugli sviluppi di un angolo mandando a lato di poco; al 24′ Donnarumma para il tiro di Vecino da distanza ravvicinata. La sfida è aperta, accesa. Nel finale di primo tempo il Diavolo si scatena: al 40′, dopo la sponda aerea di Ibrahimović, Padelli esce a vuoto e Rebić appoggia in rete; al 46′, dopo il cross di Kessie, Ibra di testa batte ancora il portiere. Inizio di ripresa micidiale dell’Inter: al 51′ Brozovic accorcia le distanze con un sinistro al volo dal limite all’angolino; al 53′ Vecino pareggia con una girata in area su assist di Sanchez. Diavolo che non solo non riesce più a reagire ma che poi crolla: al 70′ De Vrij incorna in torsione e batte Gigio; al 93′ Lukaku schiaccia in rete su cross di Moses. Nel mezzo, traversa di Eriksen su punizione e palo di Zlatan sottomisura.